abruzzoadventure-ciclovie-abruzzo

Cicloturismo

5 Deal Offers

Boschi monumentali custodi di mille leggende, prati freschi di rugiada distesi lungo gli altipiani, valli soleggiate abbracciate dai monti o strette tra costoni rocciosi, valichi che aprono scenari inattesi, fiumi scroscianti di acqua limpida e laghi accesi di riflessi.

È l’Abruzzo interno, la regione dei parchi, dove la presenza millenaria dell’uomo è il racconto di un equilibrio armonico con la natura circostante, con un ambiente incontaminato preservatosi nel tempo. È l’Abruzzo delle città d’arte, degli eremi nascosti e dei templi antichi, dell’incanto dei borghi disegnati sulle cime dei monti, sospesi nel tempo e nello spazio: l’Abruzzo delle tradizioni, dei riti che oscillano tra il sacro e il profano, della riscoperta di antichi mestieri. Un territorio dalle tinte cangianti e dai profumi intensi, da respirare a pieni polmoni, incontro ai colori e ai sapori di una regione da esplorare in bicicletta, percorrendo quelle ciclovie naturali che sono le strade di montagna, poco o per nulla trafficate; un reticolo che dalla Valle Peligna alla Subequana, dagli Altipiani Maggiori all’Alto Sangro, alla Marsica più nascosta, passando per quella che un tempo era la Vallis Regia, ci introduce nel cuore dell’Appennino abruzzese, sfiorando e più spesso attraversando alcuni tra i borghi più suggestivi della regione. Un territorio straordinario, quello del GAL Abruzzo-Italico, per buona parte tutelato da due Parchi Nazionali (il Parco d’Abruzzo, Lazio e Molise e il Parco Maiella), dal Parco Regionale Sirente-Velino e da numerose riserve e aree protette (le Gole del Sagittario, la Riserva di San Venanzio e quella del monte Genzana): una terra di cui innamorarsi ad ogni giro di pedali, cogliendone immagini e suggestioni curva dopo curva.

Ciclovie dei Parchi

Questa è la formula da cui nascono le “Ciclovie dei Parchi”, l’idea di presentare un angolo d’Abruzzo straordinario dal punto di vista del paesaggio, cornice perfetta per una vacanza su due ruote. Attraverso i sei itinerari proposti, l’amante di un turismo lento potrà assaporare dolcemente ogni sfumatura di un ambiente naturale particolarmente affascinante disseminato di grandi e piccoli borghi dalle storie antiche. Potrà sostare lungo il percorso, visitare centri storici e monumenti, deliziare il palato con i prodotti tipici della tradizione. Un approccio comune a quanti, nella vacanza, cercano l’incontro con l’autenticità dei luoghi, con ambienti accoglienti capaci di raccontarsi, in un felice connubio tra il benessere fisico e i piaceri del gusto. Un’esigenza che incontra i favori anche di chi ama una vacanza all’insegna dell’attività sportiva più sostenuta, con il ciclista più energico che sceglie di affrontare i percorsi d’un fiato, per poi visitare e scoprire i luoghi attraversati, nei momenti (o nei giorni) di pausa tra un’uscita e l’altra.

Storia, Arte, Natura e preziosi scrigni immersi nella Natura 

Lungo le sei ciclovie, il ciclista s’immergerà in scenari molto diversi tra loro. Sarà investito dalla ricchezza architettonica di Sulmona; percorrerà lunghi tratti tra casolari, campi coltivati e distese di uliveti, seguirà l’ombra delle torri di Pacentro, incontrerà le deviazioni che, lungo il percorso, indicano la strada di un eremo o di un tempio Italico, a Raiano, a Cansano; aprirà scrigni preziosi come i borghi di Pescocostanzo o Scanno; suderà salite e valichi dai nomi coloriti, raggiungendo Campo di Giove o Bisegna; correrà le miglia che portano a Roccaraso, poi giù a Castel di Sangro; scruterà nugoli di case arroccate e borghi, Castrovalva, Scontrone, Villalago; aprirà le “porte” del Parco Nazionale da Alfedena o da Ortona dei Marsi; entrerà nel cuore di Villetta Barrea e Pescasseroli; ammirerà Barrea e Civitella Alfedena riflettersi nel lago; scivolerà nella terra degli orsi, da Gioia Vecchio giù ai confini del Fucino, Trasacco, Ortucchio, i boschi di Lecce, poi Collelongo e il verde scuro che stringe Villavallelonga; getterà sguardi furtivi sulle Gole del Sagittario e su quelle dell’Aterno, svicolerà nei centri storici di Anversa, Goriano, Molina; respirerà la storia di Corfinio, scoprirà le Terre dei Peligni, Pratola, Prezza; costeggerà i vigneti a Vittorito, sfiorerà la sacralità francescana di Castel Vecchio e quella un po’ pagana di Cocullo, devierà per un passaggio a Castel di Ieri, Secinaro, Ateleta.

Tutto questo solcando strade vocate a un traffico limitatissimo, in cui a volte l’attenzione e la prudenza hanno maggior utilità nell’incontro con animali selvatici piuttosto che nei rari incroci con le auto. Strade che attraversano faggete, s’infilano in brevi tratti scavati nella roccia viva, si stringono in gole gorgheggianti, arrancano, si aprono alle valli, si distendono in rettilinei soleggiati su pianure d’alta quota, costeggiano fiumi e laghi, serpeggiano armoniose lungo i pendii.

Il portale abruzzoadventure.com offre diversi Percorsi ed Itinerari originali da percorrere in sella alla propria due ruote. Gli itinerari offrono tutte le indicazioni utili per programmare e affrontare le uscite quotidiane.

Ideati, pedalati, sudati, goduti e descritti da Tommaso Paolini (autore di “Il Paradiso in Bicicletta”), Economista del turismo per professione e ciclista da 15.000 km l’anno per passione, i percorsi che presentiamo in questo portale sono un primo importante assaggio dell’enorme potenziale che il nostro territorio offre all’amante del turismo e dell’attività sportiva su due ruote.

Sei itinerari che hanno il triplice pregio di:

  • poter essere percorsi scegliendo a piacimento come punto di partenza uno dei paesi attraversati o sfiorati dal tracciato;
  • distinguersi per lunghezza e presentare differenti gradi di difficoltà, venendo incontro ai ciclisti alle prime esperienze come alle esigenze di quelli più maturi;
  • attraversare territori tra loro contigui ed essere pertanto, nelle gambe dei ciclisti più esperti che già in parte hanno percorso le vie di questo angolo di regione, facilmente incrociabili, pronti a fare da base per nuovi, originali tracciati
Share:

Tour to Cicloturismo Find More

0 Review

From

 €

Departure

67039 Sulmona AQ, Italia
3306
0 Review

From

 €

Departure

67020 Molina Aterno AQ, Italia
2387
0 Review

From

 €

Departure

67035 Pratola Peligna AQ, Italia
3388
0 Review

From

 €

Date

2017-07-29

Departure

67039 Sulmona AQ, Italia
3231
0 Review

From

 €

Departure

67057 Pescina AQ, Italia
2253